Joskin Volumetra: il Nome Ŕ Tutto un Programma!

Joskin Volumetra: il Nome Ŕ Tutto un Programma!

VOLUMETRA: il nome è già tutto un programma.

Nel 2015, Joskin ha presentato la botte della serie Volumetra. In questa serie di cisterne per liquami, gli ingegneri Joskin hanno progettato la cisterna in modo che funga da telaio di supporto per la macchina. Grazie a questa soluzione, il suo baricentro ed il proprio peso specifico sono stati notevolmente abbassati, il che consente la produzione di botti con una capacità da 10 a 26mila litri. L'intera struttura della Volumetria è progettata in modo tale che durante il processo di configurazione e allestimento della macchina al momento dell'acquisto, è possibile scegliere varie opzioni di accessori a seconda delle esigenze del futuro proprietario. Questi vantaggi, assieme a tanti altri che a breve andremo a trattare, non sono di certo passati inosservati ai giornalisti presenti nella giuria del concorso “Machine Of The Year” che, infatti, gli hanno assegnato il titolo “Machine of the Year 2017” per la categoria Trasporti.

Una ampia scelta di capacità.

I carri botte a pompa volumetrica Joskin sono al contempo compatti, intelligenti e perfettamente manovrabili, grazie al baricentro basso. Il Volumetra è stato specificatamente sviluppato per le pompe volumetriche, ma può essere dotato anche di pompe a spirale e di pompe a lobi, e all’occorrenza può essere disposto, inoltre, della pompa Vacuum. L'autocisterna per liquami Volumetra è autoportante, vuol dire che il suo serbatoio fa parte del telaio di supporto della macchina. Ciò consente un peso ridotto del mezzo ed un baricentro, come già detto, basso. La tecnologia di pompaggio è integrata al timone per un minimo ingombro, mantenendo l’accesso diretto alla pompa. L'intera struttura è realizzata in acciaio HLE, prodotto per l'azienda Joskin. Volumetra è disponibile in due versioni: a due o tre assi. La macchina più piccola può essere disponibile nelle versioni con capacità da 10.500 a 20.000 litri, mentre nella versione a tre assi - da 18 a 26 mila. Il diametro massimo del serbatoio può essere di circa 2 metri. L'intera struttura è zincata su entrambi i lati, il che aumenta significativamente la durata della macchina. È presente un tramezzo ad un terzo della lunghezza della struttura che permette di trasferire il peso nella parte anteriore della macchina, mantenendo la corretta pressione sul trattore durante tutto il processo di spandimento. Un sistema di lubrificazione centrale può essere installato come accessorio.

Sospensione idraulica.

Volumetra è dotato di una sospensione idraulica denominata dal produttore - a seconda del numero di assi - Hydro-Tandem o Hydro-Tridem. Le sospensioni e l’assale si possono spostare tramite flangiature di ben 250 mm. Gli incavi nel serbatoio della cisterna consentono l'installazione di pneumatici larghi fino a 850 mm e un'altezza di 1670 mm. Un ulteriore vantaggio di una tale costruzione del serbatoio è il fatto che è possibile utilizzare assi di torsione per facilitare le manovre della macchina, implementandone l’agilità. Nel caso del tandem è possibile sterzare il secondo asse, mentre nel caso del Tridem il primo e l'ultimo asse.

La macchina può essere dotata di un dispositivo che regola automaticamente la forza frenante che si adegua in base al peso presente nel serbatoio. Di serie l'attacco Volumetrico è ammortizzato da silent block (elementi in gomma e metallo) o, in opzione, da un sistema idropneumatico (cilindri idraulici collegati con ammortizzatori a gas riempiti di azoto). Come opzione, è possibile installare un sistema che consente di controllare la pressione dell'aria negli pneumatici, il che consente una compattazione del terreno ancora inferiore. 

Facebook