Il Liquame Ŕ un Tesoro: lo Sfrutti Bene? Joskin ti da Una Mano a Farlo

Il Liquame Ŕ un Tesoro: lo Sfrutti Bene? Joskin ti da Una Mano a Farlo

In questo periodo è facile vedere per fattorie e campagne un via vai continuo di botti che fanno la spola tra i recipienti situati presso le stalle e i terreni in cui il liquame viene distribuito.

Dopo il fermo invernale, dal primo febbraio, bollettini agrometeorologici permettendo, è possibile riprendere a distribuire i reflui zootecnici sui terreni agricoli. La gestione dei reflui zootecnici è sottoposta a regole che sono state emanate con la cosiddetta direttiva nitrati. Ogni irregolarità determina una sanzione amministrativa e una decurtazione dei premi PAC.
Inutile ricordare le regole da seguire nella gestione degli effluenti d’allevamento. Tutti gli operatori - agricoltori, allevatori e terzisti - conoscono bene queste norme a cui debbono rifarsi nello svolgimento di questo importante compito di fertilizzazione dei terreni agricoli.

Anche la “utilizzazione agronomica” di effluenti di allevamento finalizzati allo sfruttamento delle sostanze nutritive e ammendanti in essi contenute è un tema conosciuto e molto considerato.

L’aspetto che sicuramente deve essere maggiormente considerato è quello connesso alle tecniche di distribuzione del liquame da allevamento, in modo da sfruttarne appieno le caratteristiche positive per il terreno e l’ambiente.
E qui l’attenzione cade sui mezzi deputati a queste funzioni.
Vediamo botti gigantesche, trainate da trattrici importanti per dimensioni e potenze, impegnate dall’alba al tramonto nelle operazioni di distribuzione.
E’ facile definire la “botte” per il suo uso, molto più complesso conoscere tutti gli aspetti tecnici, tecnologici e costruttivi che possono differenziare una botte da un’altra.
Ancor di più non risulta semplice scegliere il modello di botte adatto a svolgere al meglio il lavoro per cui è stata costruita.

Facciamo un esempio: quanto “pesta” sul terreno la vostra botte?
Non è un aspetto secondario, considerando che la compattazione del terreno dovuto al passaggio dei mezzi agricoli, a lungo andare, può causare una perdita consistente del raccolto e conseguenti notevoli danni economici. E una botte da liquami - se non dotata di un sistema ruote-pneumatici adeguato - rappresenta sicuramente una fonte di compattamento del suolo impirtante.
Altro aspetta da valutare è connesso al metodo distributivo del liquame.
Escludiamo - per ovvie ragioni - tutti quei sistemi che favoriscono la volatilizzazione dell’ammoniaca (e il generarsi di tremende puzze nell’aria). Quali sono i migliori accessori che permettono di massimizzare l’apporto nutritivo del liquame sul suolo?
Anche qui il lavoro da fare è molto.
In primo luogo presso gli operatori, per renderli consapevoli della necessità di applicare alle loro botti degli strumenti si spandimento adeguati.
E poi per scegliere questi accessori in modo oculato ed efficace.
Che giova depositare nel terreno una quantità importante di componenti nutritive se il modo di spargere queste componenti non le rende disponibili - in modo osmotico - al suolo stesso?

Joskin ha lavorato molto sui progetti, sui materiali, sulle tecniche costruttive e sugli accessori di spandimento. La gamma delle botti per liquami è quanto di più raffinato offra il mercato oggi. La qualità Joskin si vede e si tocca con mano, lo testimoniano i professionisti dei servizi che scelgono questi mezzi per le loro performance durante il lavoro e per la lunga vita operativa che garantiscono.
Conosce il mondo dei mezzi agricoli e di logistica Joskin?
Resterai colpito delle soluzioni e della qualità dei mezzi della casa belga presente in Italia attraverso Lucagri.

Facebook